I 5 Sutra dell’età dell’Acquario.

Ognuno può provare a dare la propria interpretazione, questa è la mia:

1) Riconosci che l’altra persona è te.

Siamo tutti parte di un unico universo divino, non c’è divisione, conflitto, diversità. Riconoscersi negli altri diventa naturale, è il senso della vita, lo slancio che ci accompagna.

Significa quindi non nuocere agli altri, rispettarli, sentirli parte completa di noi. Significa anche ricordarsi di rispettare sé stessi.

È percepire l’amore in un abbraccio cosmico, in un unico respiro.

2) C’è una via per attraversare ogni blocco.

Quando ci troviamo bloccati per qualsiasi ragione, è importante mantenere la consapevolezza che non resteremo immobili. Anche se non riusciamo a individuarla immediatamente, la via che attraversa ogni blocco esiste, la troveremo.

La mia reazione immediata di fronte a un blocco è quella di cercare di trovare subito la strada, rischio spesso di lasciarmi trasportare dalla fretta. E allora, piano piano, ho imparato e sto continuando a imparare a fermarmi, a respirare lentamente, mantenendo la fiducia. La via si apre attraverso la meditazione.

3) Quando arriva il momento, inizia, e la pressione cesserà.

Quando si è consapevoli che è arrivato il momento dell’azione, il modo migliore per affrontarlo è iniziare a lavorare, invece di lasciarsi schiacciare dal pensiero del “dovrei fare”. Iniziare a lavorare è il modo più sano per veder scomparire la pressione.

4) Comprendi attraverso la compassione o equivocherai i tempi.

La comprensione passa per il Chakra del Cuore, il tempo è quello dell’amore, della percezione dell’amore universale. L’equilibrio del Cuore ci fa capire che la compassione (anche verso noi stessi e i nostri limiti) ci indica il ritmo giusto del tempo, senza accelerare o rischiare di essere troppo lenti.

5) Vibrate il Cosmo, il Cosmo pulirà il percorso.

Il quinto Sutra ci invita a meditare, a vibrare il mantra, per entrate in sintonia con l’universo. Usando Shabd Guru, l’effetto del suono pulirà anche i residui più resistenti, rimuoverà i nostri blocchi, elevandoci dal fato al destino.

 

Federica Morrone

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *