Equilibrio: cogliere l’opportunità nel cambiamento

É importante cercare sempre di raffinare la propria pratica per elevarsi.

Siamo nati con il karma, ce lo portiamo dietro come un bagaglio e nel contempo lo creiamo con le nostre azioni. Per ogni azione che compiamo nella vita c’è una contro-azione per creare equilibrio.

Come yogi sediamo nel mezzo, sediamo sulla punta dell’equilibrio della bilancia.

Siamo gli osservatori della nostra vita.

Quando siamo consapevoli, sappiamo come agire bene.

Quando diventiamo molto reattivi nella vita, rischiamo però di agire in anticipo verso il prossimo, è un’azione preventiva e va controllata.

KARMA = FATTO               DHARMA = DESTINO

Possiamo cambiare il Karma in Dharma attraverso le nostre attuali azioni disinteressate.

Fondamentale è impegnarsi nel bilanciare noi stessi, non fuori, non rispetto al mondo (bilanciare noi stessi fuori non è reale, è finto), ma dentro di noi. Poi il mondo si bilancerà a noi.

Quando siamo veramente in equilibrio con noi stessi, troviamo l’armonia nella vita.

Per sapere senza sapere, conoscere senza conoscere, dobbiamo meditare.

Fondamentale nella vita trovare l’opportunità nel cambiamento altrimenti andiamo fuori di testa, come la Jasmine del film di Woody Allen e come i topi di questa antichissima storia:

“I topi quotidianamente vanno a mangiare il formaggio sempre nello stesso luogo, ma un giorno non lo trovano più. «Dov’è, dov’è?» cominciano tutti a gridare impazziti. Un topo dopo un po’ decide di spostarsi, cambiando posto trova del formaggio addirittura più buono di quello di prima e lo mangia felice. Gli altri topi nel frattempo continuano a restare nel medesimo luogo e a gridare forsennatamente: «Dov’è il formaggio? Dov’è? Dov’è?». Il topo che l’ha trovato li chiama: «É qui, venite!». Ma loro restando sempre immobili, non fanno altro che ripetere: «Dov’è il formaggio? Dov’è? Dov’è?».

Federica Morrone

P1030837_3

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *